Cerca
  • Libereria

GIRO DI CHIAVE di Luigi Costantino

Sono stato ingannato

qualcuno mi ha sorpreso

ho perso, e qualche volta

ho vinto

ma non si sa mai

quale partita giochiamo

lungo le strade del quotidiano.

Tutti sono bravi a nascondere

qualcosa, io no

mi si vedono i sentimenti

e fatico a mostrar rabbia,

eppure non mi dispiace:

non ne ho quasi mai voglia.

Quello che mi fa felice

è sentire il rumore

della chiave che gira,

e la porta che si apre.

Sei tu

che mi lasci vedere 

la luce

sei tu

che mi regali sorrisi

e un nuovo senso

per queste vecchie scarpe consumate.

Non so bene dove vado

ma so che mi piace

il percorso che porta 

a te.

Ormai è banale

dirti che ti amo:

so che senza di te

continuerei a vivere.

Certamente, lo farei

respirando di meno,

con qualche nuvola

sopra la testa,

e con le gambe

molto più corte.

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS203 di Alessandro Mazzà

La vita è un film che racconta la storia di una vita con la pubblicità in mezzo La testimonial non testimonia un bel niente e ha dei bruttissimi pantaloni a zampa color viola Questa casa inquadratura

VELI di Sandra Iai

Scusa ma non ho capito cosa vorresti da me Vorresti forse che accendessi il sole ma lui splende da millenni senza il mio aiuto Vorresti che arginassi il mare ma le sue sponde lo abbracciano già senza

RICONQUISTA di Valentino Picchi Hechìzo

Geometria di rami e costole il mio torace toccato dal vento che copre gli ideali come un guscio la sua perla: è l'oceano intero. Sposato con tutto matrimonio del mondo lui non cambia io divengo geomet