Cerca
  • Libereria

HIGHWAY di Marco Zanni

Siamo ancora distratti come tempo fa

Intoccabili disarmati perseveranti

Io e te i nostri spazi di inadeguatezza

Message in a bottle, Reggatta de blanc

Accumulatore seriale di veleno

Ho smesso di dormire di bere di fumare

Alle tre spalanco gli occhi e mi spengo piano piano

Virus Jet Lag vedo la Highway a bordo di una Shelby

Un deserto bianco qui i giorni non passano,

Si raggiungono.

Oggi e domani sono solo un tempo in cui dormirci su avevamo fretta

Adesso abbiamo solo vuoti come bolle di metano pronti a esplodere.

No, grazie. Non fumo. Ho acceso una Marlboro solo per contraddirmi un'altra volta.

Tu che fai?

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin