Cerca
  • Libereria

HO STRETTO PIÙ FORTE di Mariateresa Scionti

Ho provato a immaginare

il suono del silenzio,

inesorabilmente,

il vuoto nella mia mente.


Echi lontani risuonano dentro:

"Chi sei tu che mi rieccheggi dentro?"

Abbraccio la tua assenza,

consumata da pensieri,

macinata in piccoli grani,

sepolta dai chilometri.


Ho stretto più forte,

senza mai lasciare andare la presa.


I tuoi occhi a distanza,

seguono i miei giorni,

lenti,

inesorabili,

vuoti.


Ho provato a disegnare

ciò che provo,

ma la matita è tremula

i contorni poco definiti.

Una promessa?

Una speranza?

L'attesa.

59 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

SCRIVO PERCHÉ… di Mariateresa Scionti

Scrivo perché mi pesa il cuore, perché le parole, a volte, martellano così forte da farsi strada prepotentemente e gettarsi sulla carta. Scrivo perché è l'unico modo che ho per stringerti e respirarti

NVS219 di Alessandro Mazzà

Il mio destinatario passeggero eterno offre l’ascoltatore che ha in sé Così queste parole e non queste nascevano per farsi dire Sono finte pagine ma le pagine prenderanno un tradimento in affidamento

LOTTA di Sandra Iai

Quell'onda impetuosa che a volte mi afferra mi trascina in angoli inesplorati della mia mente Malata è la comunicazione parole distorte di ingiustificata superbia arrivano al mio orecchio Annaspo e lo