Cerca
  • Libereria

HO STRETTO PIÙ FORTE di Mariateresa Scionti

Ho provato a immaginare

il suono del silenzio,

inesorabilmente,

il vuoto nella mia mente.


Echi lontani risuonano dentro:

"Chi sei tu che mi rieccheggi dentro?"

Abbraccio la tua assenza,

consumata da pensieri,

macinata in piccoli grani,

sepolta dai chilometri.


Ho stretto più forte,

senza mai lasciare andare la presa.


I tuoi occhi a distanza,

seguono i miei giorni,

lenti,

inesorabili,

vuoti.


Ho provato a disegnare

ciò che provo,

ma la matita è tremula

i contorni poco definiti.

Una promessa?

Una speranza?

L'attesa.

56 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno Fuori c'è il mondo di fuori al

RIPOSO di Sandra Iai

Lascia andare per quanto ti sforzi per quanto tenti di serrare le dita l'acqua scorre e riuscirà a passare Lascia perdere i tuoi pensieri ti torturano la rabbia per le ingiustizie ti impedisce un sonn

© 2017 Libereria