Cerca
  • Libereria

IL MIO OGGI LO SCELSI UN TEMPO di Lorena Giardino

Il mio oggi lo scelsi un tempo Tra scorci di vite possibili Accarezzate a volte Trattenute tra le dita E poi lasciate andare.

Resto affacciata sull'orlo del giorno A sfogliare il tempo che scorre E tutto ciò che mi sta intorno Attimi seguono ad attimi.

Come casa una scatola di carta Di sogni ricolma Di forme e di colori E noi qui anime danzanti Noi che ci teniamo le mani.

No, niente è perfetto Ma stiamo vivendo, E i nostri passi Lasciano impronte nel mondo.

Disegno ogni giorno dentro di me I confini dell'immenso Il tratto è nitido Nessun ripensamento.

Il mio oggi lo scelsi un tempo Raccolto tra germogli Di vite immaginate ​Scegliendo ogni giorno fortemente Di restare questa me.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof