Cerca
  • Libereria

IL TEMPO DEL SILENZIO di Isa D'Angelo

Non temere il tempo del silenzio

quando sei tu l'unico interlocutore

l'imbarco e l'approdo 

del dire e del sentire.

Stai bene nei rumori, negli schiamazzi

in mezzo a tanti sé.

Le voci di fuori diventano anestetico

per non percepire il vuoto di dentro.


Ti sembra sterile il tempo del silenzio

sarà per questo che lo fuggi

ma è proprio sotto la coltre dell'inverno 

che il seme si prepara

a dare i frutti.


Ti piace salire, andare in alto

ma non sai che per raggiungere

le vette più imponenti

bisogna scendere

inoltrarsi nelle profondità

diventare esploratori

togliere ogni maschera

e raggiungere quel vuoto

che scoprirai pieno di verità.

Colmo di te.

E della tua unicità.

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof