Cerca
  • Libereria

IL TEMPO di Lorena Giardino

Passano i giorni, i mesi, ed anche gli anni,

Il calendario evapora, diventa evanescente

E l'orologio incespica singhiozza e poi si ferma

Tra mille assenze e pallide incoerenze.

E lì si resta, immobili

Collezionando attese

Rigurgitando sogni e tiepide speranze.

E sopraggiunge l'alba, e con essa un nuovo giorno

Gli occhi il viandante apre

Svegliandosi dal sonno

E indietro sul cammino lui pensa di tornare

A raccogliere i suoi passi

Provando a ricominciare.

E mentre rincorre se stesso

Volendosi afferrare

Il tempo segna il passo

E l'orologio corre, continua a ticchettare.

Passano i mesi, i giorni ed anche gli anni

Il tempo va vissuto nel bene e anche nel male

Perché quando ti fermi e indietro vuoi guardare

Nel cuor brucia il rimpianto

Ma indietro non puoi tornare.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS203 di Alessandro Mazzà

La vita è un film che racconta la storia di una vita con la pubblicità in mezzo La testimonial non testimonia un bel niente e ha dei bruttissimi pantaloni a zampa color viola Questa casa inquadratura

VELI di Sandra Iai

Scusa ma non ho capito cosa vorresti da me Vorresti forse che accendessi il sole ma lui splende da millenni senza il mio aiuto Vorresti che arginassi il mare ma le sue sponde lo abbracciano già senza

RICONQUISTA di Valentino Picchi Hechìzo

Geometria di rami e costole il mio torace toccato dal vento che copre gli ideali come un guscio la sua perla: è l'oceano intero. Sposato con tutto matrimonio del mondo lui non cambia io divengo geomet