Cerca
  • Libereria

IMPRONTA di Rossana Pagano

Perché non mi dici

che sarei il più

grosso rimpianto?

Perché invece mi

lasci andare

come un fazzoletto

tenuto tra le dita

troppo leggero

che il vento fa volare

alle tue spalle

e che tu guardi

immobile

mentre si allontana?

Con un colpo di cassino

hai cancellato tutto

e ora guardi la lavagna

vuota in preda all'amnesia.

Come passi sulla sabbia

Cancellati dall'onda.

Come scia nel cielo

Evanescente e bianca.

Come stella cadente

Scomparsa nella notte.

Un attimo sì, l'attimo dopo no.

Matita bianca sul foglio

Di che colore è il mio segno?

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof