Cerca
  • Libereria

INCALLITI SOGNATORI di Luigi Costantino

Ognuno ha il suo ritmo

la scia di un miracolo tatuato sulla pelle una speranza indistruttibile un'assenza una persona cara lacrime da versare Siamo molto più di un numero siamo storie destinate all'eterno siamo amori indimenticabili ognuno ha il suo cielo e altezze irraggiungibili da acciuffare ognuno ha una follia cara da assecondare I bambini che siamo stati urlano per rifiorire al cospetto di noi adulti rassegnati È quando vincono i bambini che il mondo cambia Il cuore non ce lo potranno mai rubare Nessuno riuscirà a soffiarci questa nostra ostinata voglia di rimanere nel profondo incalliti sognatori.

36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin