top of page
Cerca
  • Libereria

INVIOLABILE di Giacomo Rossi

Vi son giorni di sole, di sole e non,

in cui per qualche momento v'è una pace d’incanto


son istanti di vita breve, una farfalla

ma molto più leggeri, una piuma


e niuno sulla terra o altrove osa violarli

non la rosa e le sue spine

né le spire del serpente

e quasi pare c'anche ogni male del presente

si plachi in questo sacro tempo

come tutti a mirar il breve miracolo


v è un inviolabile silenzio

tutt' attorno a racchiuder questo momento

il cielo s'è ormai aperto

ad accoglierlo questo silenzioso canto


si ferma il vento ormai stanco

di girar a tormentare il mondo

che troppo crudel gli pare

di attraversar la nuova quiete

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st

bottom of page