Cerca
  • Libereria

LA MIA ANIMA E LE SUE STAGIONI di Alessandra Muzzini

In queste indecise giornate di autunno mi ritrovo a pensare,

a pensarti e la testa, oltre al cuore, mi fa male.

Come non sentire il peso di tutte queste scelte vissute e principalmente subite...

Come non sentire la voglia di urlare e scappare e correre fino a rimanere senza fiato e senza ricordi...

Ma la mia anima,

cucita e rammendata,

sa bene quale è il suo posto,

quali sono i suoi compiti.

Tornerà il tepore della primavera

e il caldo sole dell’estate.

Devo solo attraversare questo nuovo, insolito e freddo inverno.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof