Cerca
  • Libereria

LA MIA ANIMA E LE SUE STAGIONI di Alessandra Muzzini

In queste indecise giornate di autunno mi ritrovo a pensare,

a pensarti e la testa, oltre al cuore, mi fa male.

Come non sentire il peso di tutte queste scelte vissute e principalmente subite...

Come non sentire la voglia di urlare e scappare e correre fino a rimanere senza fiato e senza ricordi...

Ma la mia anima,

cucita e rammendata,

sa bene quale è il suo posto,

quali sono i suoi compiti.

Tornerà il tepore della primavera

e il caldo sole dell’estate.

Devo solo attraversare questo nuovo, insolito e freddo inverno.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr