Cerca
  • Libereria

LA PAROLA È SPECULAZIONE di Alessandro Mazzà e Gianluca Sonnessa

- Guardo da sempre la luna per sapere se è vera

+ La luna dice che sono vero

- Chi può capire l’ha già fatto e non sarà d’aiuto

+ Chi non ha capito credeva d'essere avanti di un passo

- I sensi ci ingannano perché è la realtà che ci inganna

+ La realtà cerca di trovare il suo senso leggendo le pagine bianche

- Io e le cose siamo due diversissime famiglie di disordine

+ Il numero non scritto ai loro piedi le descrive come conseguenti

- Tutta questa vita parla di cose semplici alle anime semplici

+ La sua parte silenziosa è nido per le risposte

- Ma poi ha bisogno di un pazzo per trovare lingue

+ Un pazzo che continua a leggerle ad alta voce

- O almeno qui tra le mie pagine è così che si dice

+ "Il pazzo è l'unico a non accontentarsi"

- Ma anch’io non sarei che voce di un semplice poi scappato

+ Io scappato dalla voce semplice che non sarei stato

- Un gabbiano proprio sopra la luna passa e ride senza saperlo

+ La luna sorride al passaggio del mio sguardo sul gabbiano

- Mentre un clacson m’impedisce di immortalarlo andando a capo

+ Mancano ancora infinite frasi incapaci di descrivere quel suono

0 visualizzazioni

© 2017 Libereria