Cerca
  • Libereria

LUSSURIA di Roberto Stasolla

Avrei potuto dirti Sono geloso di te Perché soffri con altri E sei felice Con sofferenza

E non con me

E invidio sempre Chi t'ha sfiorata La nuca il dito La spalla curva E liscia e chiara E ti ha guardata In fondo agli occhi Con gli occhi ti ha parlato Negli occhi il cuore Ti ha disvelato

Vorrei baciarti Con gli occhi Amore O mai farlo davvero Con sguardo sincero

Cingendoti piano Sino a stringerti

Dolcemente

Vicina Vibrante

Gelosia

Avrei potuto dirti ​Ma non ti ho detto

Mancato il fiato

L'ho custodito Serrando piano

Scrigno sincero serbato Sguardo sincero smarrito

Con perfidia E l'ho rapita

Invidia

Non l'ho vissuta L'ho tradita Ed è sparita

Lussuria

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin