Cerca
  • Libereria

MA(D)RE di Noemi Agostino

Scruto il mare,

quelle onde si infrangono

e ricominciano

con tenacia:

spumantine bolle salate

luccicano e si scontrano

in clinamen.

Nasce la vita.

Che mi offristi,

in concitata lotta.

Ed io ti guardo,

seduta su sassi

che mi fanno male.

Tu infrangiti ancora:

presto i venti del Nord

ululeranno sotto altri cieli,

E Tu,

luccicherai di calma

ed io,

sorriderò. 

58 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SCRIVO PERCHÉ… di Mariateresa Scionti

Scrivo perché mi pesa il cuore, perché le parole, a volte, martellano così forte da farsi strada prepotentemente e gettarsi sulla carta. Scrivo perché è l'unico modo che ho per stringerti e respirarti

NVS219 di Alessandro Mazzà

Il mio destinatario passeggero eterno offre l’ascoltatore che ha in sé Così queste parole e non queste nascevano per farsi dire Sono finte pagine ma le pagine prenderanno un tradimento in affidamento

LOTTA di Sandra Iai

Quell'onda impetuosa che a volte mi afferra mi trascina in angoli inesplorati della mia mente Malata è la comunicazione parole distorte di ingiustificata superbia arrivano al mio orecchio Annaspo e lo