Cerca
  • Libereria

MANIFESTO DELLA NUOVA ARTE MODERNA COSMODROMICA di Walter Festuccia

Amici, questo è il mio inedito e si tratta del manifesto di un nuovo movimento artistico.

Chiaramente questo movimento è aperto a tutti, pittori, fotografi, scultori e anche scrittori insomma a tutti gli artisti di ogni disciplina nessuno escluso.

Vi saluto, vi abbraccio e vi ringrazio

Walter


MANIFESTO DELLA NUOVA ARTE MODERNA COSMODROMICA

Nel panorama dell’arte universale era mancante uno stèreotropico che avvicinasse l’osservatore al piacere di analizzare con analisi cosmica l’immagine dell’arte condivisa. L’arte è un qualcosa che avvicina le aspettative al criterio di illuminare la percezione sensitiva, se ne sentiva il bisogno come tutti abbiamo bisogno dell’aria che respiriamo, un ritmo soft e melodico che attraverso il colore diffuso lasciando emergere l’anima controversa in un abbraccio cosmico, riflette come uno specchio sintetico. Il visitatore, l’osservatore di un opera artistica ha bisogno di sentirsi attratto da un'energia profonda che attiri il magnetismo intrinseco e appunto stèreotropico, gli artisti possiedono la capacità magnetica di respingere l’imbarco di forze imperfette per realizzare arte dall'animo impermeabile con l’apertura verso orizzonti sconfinati che travalicano le mete dell’immaginario storto ed è così che nasce l’arte moderna cosmodromica, un movimento perpetuo e ottimistico sul versante che non pone limiti adiacenti bensì dissipa colore energetico e vitale, ed è così che nasce l’arte per tutti e non per pochi, quei pochi che si invadono, tutti per tutti infine che al rimirare dell’arte si sollazzano. L’arte moderna cosmodromica non ha contaminazioni ma contiene i presupposti per un'alienazione criptica per la quale ognuno che sia competente o dispari possa godere di tutta la sostanza sostantiva di questa nuova forma espressiva senza orpelli o questioni mistiche.


W la libertà W l’arte moderna cosmodromica nata oggi e domani all’inizio dell’anno domini 2022.

Firmato

Walter Festuccia in arte Walter Fest

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof