Cerca
  • Libereria

NOI di Marta Bandi

Mischiati tra la folla,

Siamo due narratori distanti e silenti

Di un racconto che ci accomuna.

Era tutto reale

Come l'acqua che disseta

E allo stesso tempo

Immaginario

Come la favola della sera.

Più volte abbiamo allungato la mano

Per afferrare quell'alito di vento

Che ci sibilava intorno,

Ma ogni volta che stavamo per farlo,

Svaniva come un sogno all'alba. 

Non scriverò parole

Rubandole al racconto che è in noi,

Non le fisserò sulla carta

Donando loro l'eternità 

E una parziale verità...

Mancherebbero le tue parole

Mancherebbe la tua nostalgia.

Le terrò chiuse in un angolo

E quando vorranno uscire, 

Ascolterò il suono del ricordo,

Sola, ad occhi chiusi.

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS195 di Alessandro Mazzà

La seria entità convenzionalmente individuabile nella particella complessa d’energia mutevole per uno dei suoi più noti transiti denominata A.M. ha lasciato meno faticosamente di quanto appare il corp

ORATIO di Sandra Iai

Chi mi restituirà quest'attimo unico irripetibile che sta fuggendo via? Mentre scrivo preziosi istanti come acqua limpida scivolano tra le mie dita E quando il mio sguardo è puntato al domani e gli oc

SPECCHIO di Majlinda Petraj

Poso a terra il carico di fango, sassi e vestiti da cerimonia e mi siedo al centro di Me aspettando. La 'bambina' titubante dondolando sui suoi passi s'avvicina, si siede di fronte. Ci guardiamo. Guar

© 2017 Libereria