Cerca
  • Libereria

NVS164 di Alessandro Mazzà

I poeti che invecchiano hanno una lunga stagione finale


Hanno capito finalmente tutto della vita ammettono anche me al loro circolo dove continuo a non salutare nessuno


Fuori c'è il mondo di fuori al quale pensavo da poeta giovane di voler approdare


Ma allora c'era un altro silenzio e forse intendo quello in me quello pensato


Torniamo a noi in un solo lungo verso finale


Questo è solo un inno ai fiori ignoranti di settembre

15 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st