Cerca
  • Libereria

NVS239 di Alessandro Mazzà

Noi non vediamo nemmeno

il Regno delle Terre

lì dove sorse la parola No


Ma siamo abitabili come un’attesa

senza una canzone buona

per il ritorno


Presto vengono a trovarci


La visione non è il potere

ma c’è una pianta spergiura

che complotta crescendo


Chiudi l’occhio che usi di meno


Vedi bene che ho per le mani

segni poco sfrontati

che qui fingono di risuonare


Il mio ufficio li forza insieme

in un modo mondo immemorabile

fuori uso


It’s up to you


A cosa serve il Poeta

quelle belle domande pianeggianti

che investivo un tempo


Nel buon vecchio Regno dei Cieli


Dove siamo stati infelici

e pacificati

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st