Cerca
  • Libereria

NVS257 di Alessandro Mazzà

Per eliminare il male

devi prendere luce


scacciare la furia

che in te si è evocata


centrarti sul pensare

ogni cosa benedizione

o segnale


se tocchi quel punto

matematico e misterioso

allora improvvisamente

accade


cade

il bisogno

di chiamarlo male

di cercarne la fine


allora improvvisamente

hai ogni chiave


se vedi bene

che hai eliminato

non il male

ma la parola male


se vedi bene

che forza ha agito

su ciò che ti racconti


e ti conosci e ringrazi

l’occasione

che chiamasti male

e che non è mai

esistita


vedrai che il pensante

è un falso problema


è un interruttore

ma non è la luce


per rinominare il male

devi conquistare la luce

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof