Cerca
  • Libereria

NVS98 di Alessandro Mazzà

L’ultima casuale immagine avrai tra poco darà quella luce sulle mancate coerenze del mondo attesa e insospettabile come ogni arrivo velo spiegato e ciò che non hai osato chiamare fine perché tradiva sempre la tua paura la tua fede la bella inquadratura che non sei ancora stato neanche con l’invenzione del tempo in aiuto per gettarti in pasto al fingere la parola assente a confidare in millenni di riparazioni di occhi come questi a cura degli allievi di chi non ne ha avuto competenza ma salvati sottraiti abbi anche tu finali ridicoli prima che sia troppo tardi o che tu sia troppo grande prima di vincere voltarti pensare correzioni

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st