Cerca
  • Libereria

NVS98 di Alessandro Mazzà

L’ultima casuale immagine avrai tra poco darà quella luce sulle mancate coerenze del mondo attesa e insospettabile come ogni arrivo velo spiegato e ciò che non hai osato chiamare fine perché tradiva sempre la tua paura la tua fede la bella inquadratura che non sei ancora stato neanche con l’invenzione del tempo in aiuto per gettarti in pasto al fingere la parola assente a confidare in millenni di riparazioni di occhi come questi a cura degli allievi di chi non ne ha avuto competenza ma salvati sottraiti abbi anche tu finali ridicoli prima che sia troppo tardi o che tu sia troppo grande prima di vincere voltarti pensare correzioni

12 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

POESIA DI LATO di Stefania Rossi

Non lo so... So cosa non può essere Non sono io Non è l'alba Non è nemmeno nelle foglie d'autunno Non è il viso carico di mia madre Non è nelle cose che non ho Non è un bambino che gioca alla guerra N

NVS181 di Alessandro Mazzà

Chi vede scrive e consuma chi ha visto ha negato ogni altra vista futura come di cosa detta verità trovata intoccabile come di spiaggia dataci senza orme perché cambiasse

PACE di Sandra iai

Non c'è modo di parlare di morte se non da vivi non posso parlare di vita se non da morta quanta pace occorre per poter parlare ma è solo quando mi trovo all'inferno che riesco veramente a scrivere

© 2017 Libereria