Cerca
  • Libereria

OPZIONI di Alessandra Bloise Diana

Sono braccia di bilancia sudo fatica e sofferenza a tale equilibrio che tanto sarebbe se osassi dislivelli?

Sono caduta dalla luna atterrata maldestramente nella durezza dell’asfalto che tanto sarebbe se osassi polvere di stelle?

Sono ingranaggio di ticchettii di orologi e cuori andamenti di mondi e giorni che tanto sarebbe se osassi instabilità?

Sono emozione e pensiero dentro reti del viver comune che tanto sarebbe se osassi insania?

Vedreste senza trovare incontrereste paghe solitudini ​scevre da realismi perché chi scrive ne è imbrattato come gabbiani nel petrolio e ne è libero perché essi servono solo per essere trasfigurati

Che tanto è, partorire Poesia?

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof