Cerca
  • Libereria

OPZIONI di Alessandra Bloise Diana

Sono braccia di bilancia sudo fatica e sofferenza a tale equilibrio che tanto sarebbe se osassi dislivelli?

Sono caduta dalla luna atterrata maldestramente nella durezza dell’asfalto che tanto sarebbe se osassi polvere di stelle?

Sono ingranaggio di ticchettii di orologi e cuori andamenti di mondi e giorni che tanto sarebbe se osassi instabilità?

Sono emozione e pensiero dentro reti del viver comune che tanto sarebbe se osassi insania?

Vedreste senza trovare incontrereste paghe solitudini ​scevre da realismi perché chi scrive ne è imbrattato come gabbiani nel petrolio e ne è libero perché essi servono solo per essere trasfigurati

Che tanto è, partorire Poesia?

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LA MORTE DEL SIPARIO di Gianluca Sonnessa

Sono stato sull'orlo del burrone. Per diventare l'orlo, il burrone, la caduta, l'ultima onda sotto l'ultimo cielo dell'ultimo mio attimo di morte. Sono stato l'amore. Per diventare il suo sangue, la s

NVS208 di Alessandro Mazzà

Cosa scrivo? Il poema dell’inesistenza dello spazio e del tempo e del loro fare un bel male Tutto intero il libro del mondo nel piccolo mio capitolo del libro del mondo Che sono un uomo che vuol dire

IL GESTO DELL'ABBRACCIO di Sandra Iai

Il libro fa il gesto dell'abbraccio prendendo i tuoi pensieri li custodisce nel segreto delle sue pagine chi vorrà muovere i suoi passi chi si soffermerà al suo interno avrà preso la decisione di entr