Cerca
  • Libereria

PAROLE IN EQUILIBRIO di Isa D'Angelo

Parlare con te

è come percorrere un sentiero minato

un passo dopo l'altro

con il fiato sospeso


Sempre attenta

a come le parole

toccheranno il suolo

attenta a non spezzare

quell'equilibrio precario

tessuto con tanta fatica.


E ogni volta

il desiderio di annullare

il peso di quelle sillabe

scelte e cucite

con estrema cura


La speranza che arrivino

senza far male

perché non nascon mai

per ferire

ma solo per amare.


E ogni volta

il desiderio che la mia voce

si trasformi in piuma

che ti sfiori e ti accarezzi

come la brezza leggera

nelle sere d'estate.


È così difficile questo cammino,

eppure ogni giorno

quando giungo al bivio

la strada che scelgo

è sempre la stessa:

quella che conduce a te.

81 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SCRIVO PERCHÉ… di Mariateresa Scionti

Scrivo perché mi pesa il cuore, perché le parole, a volte, martellano così forte da farsi strada prepotentemente e gettarsi sulla carta. Scrivo perché è l'unico modo che ho per stringerti e respirarti

NVS219 di Alessandro Mazzà

Il mio destinatario passeggero eterno offre l’ascoltatore che ha in sé Così queste parole e non queste nascevano per farsi dire Sono finte pagine ma le pagine prenderanno un tradimento in affidamento

LOTTA di Sandra Iai

Quell'onda impetuosa che a volte mi afferra mi trascina in angoli inesplorati della mia mente Malata è la comunicazione parole distorte di ingiustificata superbia arrivano al mio orecchio Annaspo e lo