Cerca
  • Libereria

POCHE STRADE AFFOLLATE di Carmen Sabato

Raccogli tutti i tuoi ricordi in una piccola valigia per la fuga al contrario.

Segui il binario dal senso opposto.

Senti l'odore corposo delle terre che tutti abbandonano.

Guarda il margine del famigerato confine mai visitato da nessuno, guarda come si estende

all'orizzonte.

Poche strade affollate e troppe steppe selvagge emarginate dal gusto comune.

Vi sono falchi fuggiti dalle gabbie

volano nella radura arida e folta

Scappano alla vista d'ogni creatura

che sembra dal mondo troppo coinvolta.

Piangono sulle cime più alte la profonda solitudine e conoscono l'amaro della libertà.


Conoscono il sacrificio di riconoscimento insaziabile della propria identità.

Per essere falco la radura è sola possibilità.

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i