Cerca
  • Libereria

POCHE STRADE AFFOLLATE di Carmen Sabato

Raccogli tutti i tuoi ricordi in una piccola valigia per la fuga al contrario.

Segui il binario dal senso opposto.

Senti l'odore corposo delle terre che tutti abbandonano.

Guarda il margine del famigerato confine mai visitato da nessuno, guarda come si estende

all'orizzonte.

Poche strade affollate e troppe steppe selvagge emarginate dal gusto comune.

Vi sono falchi fuggiti dalle gabbie

volano nella radura arida e folta

Scappano alla vista d'ogni creatura

che sembra dal mondo troppo coinvolta.

Piangono sulle cime più alte la profonda solitudine e conoscono l'amaro della libertà.


Conoscono il sacrificio di riconoscimento insaziabile della propria identità.

Per essere falco la radura è sola possibilità.

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof