Cerca
  • Libereria

PORTAMI CON TE di Valentino Picchi Hechìzo

Portami con te

nei lidi oscuri

degli intendimenti:

lì dove l'impresa

è una tentazione attuale,

nell'abbraccio dei romanzi

soavi d'illusione e trame, dove

le muse dormono

e gli artisti vegliano

sul fronte della libertà,

dove il cibo

è nettare di sfide

tra i cui petali germoglia

il rumore delle generazioni,

portami lì con te,

che io ne possa cantar

le cronache, viverne

le imprese, i sogni e

custodirne il seme

per i miei deserti

intorno.

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st