Cerca
  • Libereria

PORTAMI CON TE di Valentino Picchi Hechìzo

Portami con te

nei lidi oscuri

degli intendimenti:

lì dove l'impresa

è una tentazione attuale,

nell'abbraccio dei romanzi

soavi d'illusione e trame, dove

le muse dormono

e gli artisti vegliano

sul fronte della libertà,

dove il cibo

è nettare di sfide

tra i cui petali germoglia

il rumore delle generazioni,

portami lì con te,

che io ne possa cantar

le cronache, viverne

le imprese, i sogni e

custodirne il seme

per i miei deserti

intorno.

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

I tuoi capelli che scendono a croce decidono il confine cancellabile fingendo contro altezze steccati disegnati mentre tutta in moto acceso mi avverti in basso con la curva di due scalini che invadono

Ma non guardarti è sprecare un buon tempo come non poter raggiungere il mare arrendersi alle dune se le palpebre abbandonano i sogni Ma non ascoltarti toglie ogni senso a questo viaggio con le ruote c

Dimoro tra pigne di vestiti consumati. Ostaggio del colore del vuoto e del profumo rimasto tra le fibre. Non vorrei donare a questi involucri la fragilità del mio corpo. Non vorrei fasciarmi in doni p