Cerca
  • Libereria

QUESTO di Alessandro Mazzà

Voglio scrivere la storia che nessuno ha mai scritto.

Scrivo la storia dell'uomo che vuole scrivere la storia che nessuno ha mai scritto.

Non è questa.

Io voglio scriverla e dunque non sono del tutto vero, la scrivo in onore della forza della volontà, non è la mia verità e non è la mia storia.

Voglio comunque scriverla perché tanto la mia verità l'ho già scritta altrove.

Voglio comunque scriverla ma lei non vuole farsi scrivere.

Scrivo allora la storia di una storia che non vuole farsi scrivere, e dell'uomo che scrive la storia che non vuole farsi scrivere.

Scopro che in tanti modi è già stata sempre scritta.

Cerco tutti i modi in cui non è stata ancora scritta.

Scrivo la storia dell'uomo che cerca tutti i modi in cui questa storia non è stata ancora scritta.

Trovo un solo modo, è questo.

Cerco tutti i modi per raccontare che ho trovato un solo modo ed è questo.

Trovo un solo modo per raccontarlo.

È questo.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof