Cerca
  • Libereria

QUINTA STAGIONE di Majlinda Petraj

L'umanità in letargo.

Ha rallentato i battiti.

Le funzioni.

Respira con il fiatone.

Rigurgita acido.

Vomita veleno.

Dorme le ore

allo spuntare dell'alba.

Di notte sta sveglia.

Pensa.

Accartoccia fogli

setaccia progetti.

Sogna

per non morire.

Ama

per vivere. 

Parla

per esistere.

Abbraccia l'aria

che sembra in fuga 

ma nasconde dentro il mondo. 

In mutazione

aspettiamo di vedere

la bestia 

muovere i passi

fuori dalla tana.

33 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

POESIA DI LATO di Stefania Rossi

Non lo so... So cosa non può essere Non sono io Non è l'alba Non è nemmeno nelle foglie d'autunno Non è il viso carico di mia madre Non è nelle cose che non ho Non è un bambino che gioca alla guerra N

NVS181 di Alessandro Mazzà

Chi vede scrive e consuma chi ha visto ha negato ogni altra vista futura come di cosa detta verità trovata intoccabile come di spiaggia dataci senza orme perché cambiasse

PACE di Sandra iai

Non c'è modo di parlare di morte se non da vivi non posso parlare di vita se non da morta quanta pace occorre per poter parlare ma è solo quando mi trovo all'inferno che riesco veramente a scrivere

© 2017 Libereria