top of page
Cerca
  • Libereria

RITROVAMENTI di Marta Bandi

Scorro le dita sullo scaffale 

nel mio spolverare quotidiano 

fra volumi che sanno di un remoto 

odoroso vissuto.

Scorgo libri scolastici che 

mi sono appartenuti, 

ora deposti,

ormai innocui.

Vecchie cartoline ammucchiate 

come strati di vita

piccoli dettagli di viaggi 

testimoni di deboli ricordi 

che riaffiorano.

Scorgo un diario

dimenticato in un angolo 

raggiunto dalla polvere.

Lo apro, riconosco la grafia.

Poche pagine scritte

pochi pensieri fissati sulla carta

una frase cattura la mia attenzione 

e mi soffermo a leggerla:

9 giugno 2005 

“Marta arriverà sabato con i bambini...

solo per qualche giorno... doloroso sarà il distacco.”

Una spada piena d’amore mi trafigge.

Sì, sarà doloroso babbo.

50 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st

bottom of page