Cerca
  • Libereria

ROSSO MANCATO di Majlinda Petraj

Faccio di tutto

per nascondere sotto filtri queste rughe.

Perché

mi è stato rubato un pezzo di vita,

la giovinezza.

Ho perso il colore delle ali

sbattendo su muri

d'indifferenza,

d'arroganza

di niente e nulla

che valga un verso.

Scrivo questi, per me,

e la mia giovinezza dissolta

nel mio sangue non troppo rosso

lento nelle vene

testardo al richiamo

della morte.

Mi sono fatta sfumatura

per non morire nel rosso mancato.

Mi son fatta poesia

per vivere in mezzo al nero.

Mi son fatta nuova

indefinita

come una virgola.

Nel mezzo della vita

divido i concetti

e affermo un assurdità.

E me ne frego.

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof