Cerca
  • Libereria

ROTOLA di Maria Teresa De Carolis

Rotolo Spalmando la mia fuga Sull’asfalto umido, rovinato Dai mille attriti roboanti Riparo Ricongiungo I fili che si sono Spezzati Sul piano Di farina sparsa Profumo Di Torta di mele Di Pane bruciacchiato Di Frutta matura Scappo Tocco gli angoli Di questa fuga Continua E Sopravvivo Alla guerra Dei miei anni Conto La fame Di sogni Apro tutte Le porte

Vai vento

Portami

Con

Te

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof