Cerca
  • Libereria

SCRIVENDO di Lorena Giardino

Impressioni.

Afferrate, custodite... sedimentate.

Tra le dita una stilo argentata e se la lascio andare, frusciando lei va.

Ed io, che da sempre mi chiamo Incostanza,

di me del mio sentire

continuo a comporre mosaici fluttuanti.


Pensieri.

Sfuggenti, impalpabili... inafferrabili.

Si mescolano si rimescolano, saltellano e fan capriole

e poi parole, parole, parole... limpide, carezzevoli, tintinnanti...

sgorgano dalle mie mani

e volteggiando si posano sulla carta tremula

tessendo ragnatele di emozioni.


Fantasie.

Variopinte, effervescenti, trascinanti

si muovono, corrono e danzano sulla superficie frastagliata del mondo

fagocitano volti, situazioni, albe e tramonti,

lasciando nel mio ventre germogli di mondi.

Arretro ed avanzo, le cerco e le scanso ma poi prendo slancio e volando le inseguo

fiori variopinti esplodono dal mio sguardo.


Impressioni, pensieri, fantasie

ed io... scrivo.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL CERCHIO di Gianluca Sonnessa

I vicoli stretti nell'abbraccio delle case in pietra, il suono dei nostri passi, un bacio autunnale. Ai piedi del lampione il cappello del sassofonista con qualche moneta. Perdermi e ritrovarti, nel m

LACRIME DAL CIELO di Sandra Iai

Una suola di cuoio batte ritmicamente sull'asfalto bagnato nella notte della città Il fascio di luce dei fari di una vecchia utilitaria illumina le goccioline sollevate dall'impatto Seduta sul gradino

NVS251 di Alessandro Mazzà

Il peso dei sogni mi sveglia Meravigliatevi basta torniamo alla scena Eccomi sono ancora uno spiantato felice e generoso moribondo trovo il tempo di scrivere qualcosa che sembra per voi C’è stato un i