Cerca
  • Libereria

SE... di Alessandra Muzzini

Due lettere che, messe insieme, formano una minuscola “parola”, una congiunzione.

A quanti pensieri e riflessioni inevitabilmente ci riportano queste due lettere.

Se avessi fatto

Se avessi detto

Se fossi stata

Potremmo riempire fogli e fogli di ipotesi, opportunità non sfruttate, situazioni mal gestite.

Dolore, rammarico, tristezza, malinconia: sono tutte emozioni che accompagnano ciò che non è stato e poteva essere

Ciò che non è stato detto e probabilmente andava detto

Ma poi, per un attimo, mi fermo

“Ma sei così sicura che sarebbe stato meglio?”

“Quante cose sarebbero diverse ora se...”

Ma più passa il tempo e più mi convinco che siamo fatti per la vita che viviamo

Che questa è la strada giusta

Non sempre ci è chiara

Non sempre ci dà le soddisfazioni che meriteremmo

Non sempre ci conduce dove dovremmo essere o vorremmo trovarci

Ho deciso però che cercherò di fidarmi e di smettere di pensare a quelle miriadi di strade che, comunque, non ho percorso

Basta rimpianti

Basta rimorsi

Alzati e guardati

Segnata dal tempo e dagli avvenimenti

Dai dispiaceri e dalle gioie

Solo tu sei così

Perciò sii fiera di te stessa e lasciati guidare, condurre verso il domani

Se sarai ben disposta vedrai che tutto sarà più semplice

Tutto più chiaro

Guardati e sorridi alla vita

In fondo una carezza non ti è mai mancata

Credi, sogna, desidera, spera e lotta per tutto ciò in cui riponi fiducia

Guarda dall’altra parte dello specchio,

lei ti sorride fiduciosa:

“Ce la faremo, perché ce lo meritiamo”

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof