Cerca
  • Libereria

SEMPRE QUI di Luigi Costantino

Te ne sei andato all’improvviso.

La vita è volata via

con mille rimpianti.

Ma hai fatto in tempo a godertela,

hai fatto in tempo

a prenderla in giro.

Hai danzato sul filo dei giorni,

hai preteso di più,

non sei sceso a patti con i limiti.

Ora è più che vivo il ricordo.

Ancora più viva è la rabbia.

Abbiamo deciso di usarla nel modo giusto:

continuando da dove avevamo iniziato.

Porterò in alto il tuo nome,

anche se il tuo nome è già in alto.

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

I tuoi capelli che scendono a croce decidono il confine cancellabile fingendo contro altezze steccati disegnati mentre tutta in moto acceso mi avverti in basso con la curva di due scalini che invadono

Ma non guardarti è sprecare un buon tempo come non poter raggiungere il mare arrendersi alle dune se le palpebre abbandonano i sogni Ma non ascoltarti toglie ogni senso a questo viaggio con le ruote c

Dimoro tra pigne di vestiti consumati. Ostaggio del colore del vuoto e del profumo rimasto tra le fibre. Non vorrei donare a questi involucri la fragilità del mio corpo. Non vorrei fasciarmi in doni p