Cerca
  • Libereria

SETE D'AMORE di Sebastiano Privitera

La porta socchiusa

All’alba che sorge

È solo un’offesa

Al sole che porge

La luce nel cuore

La gioia latente

Il dolce tepore

D’amore rovente

Apri, coraggio, non esitare

Non far la nube avvicinare


La sete d’amore

Che m’arde la gola

È come il rumore

Di un’ape che vola

E come l’insetto

In cerca del fiore

Si placa scommetto

Se m’offri il tuo cuore

Scopri con me la poesia

Che accompagna un vero amore

Quell’uscio s'è aperto

Un forte bagliore

M’avvolge coperto

Di solo pudore

Un’onda di mare

Che corre schiumosa

S’accorge d’amare

S’infrange nervosa

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NVS195 di Alessandro Mazzà

La seria entità convenzionalmente individuabile nella particella complessa d’energia mutevole per uno dei suoi più noti transiti denominata A.M. ha lasciato meno faticosamente di quanto appare il corp

ORATIO di Sandra Iai

Chi mi restituirà quest'attimo unico irripetibile che sta fuggendo via? Mentre scrivo preziosi istanti come acqua limpida scivolano tra le mie dita E quando il mio sguardo è puntato al domani e gli oc

SPECCHIO di Majlinda Petraj

Poso a terra il carico di fango, sassi e vestiti da cerimonia e mi siedo al centro di Me aspettando. La 'bambina' titubante dondolando sui suoi passi s'avvicina, si siede di fronte. Ci guardiamo. Guar

© 2017 Libereria