Cerca
  • Libereria

SETTE CHILOMETRI DA GERUSALEMME di Marco Zanni

I magi palleggiano con i giganti di san Siro il sole bianco dietro al muro della nebbia lo fissiamo senza filtri insonni volontari son tredici anni che scrivo lo stesso racconto batti le mani un applauso servirebbe numeri numeri numeri siamo il mattatoio della spiritualità libri e record sovrapposti il principe della città sommersa non mi ha lasciato nulla Abrakadabra muri di burrasche l'Australia in fiamme battibecchiamo in continuazione e ne usciamo tutti pesti ci incontreremo fosse solo a sette chilometri da Gerusalemme siamo spinti da desideri così forti che saranno accontentati. Togli il san Cristoforo dallo specchietto. Mi serve per il viaggio.

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st