Cerca
  • Libereria

SONO DI MAGGIO di Stefania Rossi

Di sole d'aprile

Ho gli occhi

Ancora d'inverno i colori

Ma sono di maggio

Conosco il tepore

Mi muovo leggera

Capisco i tuoi no

Che sanno di tempo

Arrivati in gennaio

Preziosi e pesanti

Scrivo di notte

Nascondo presagi

Non voglio restare

Capisci ho paura

Non ho braccia chiuse

Abituate al dolore

Ho navi volanti

Tempeste e parole

Imbiancate di neve

Cammino al rifugio

Da venti lontani

Ho filtri d'amore

Io strega lo sono

Libero filtri

Inventati a dovere

Stringo nel cuore

Un alfabeto di note

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof