Cerca
  • Libereria

TEMPO di Stefania Rossi

Non coloro di giallo

Pensieri prestati

Mi vesto d'autunno

Per rimanere d'estate

Conosco le foglie

E piccoli sassi

Di pioggia bagnati

Alberi antichi

Mantelli rossi

E fiori annebbiati

Mi conosco

Di terra di mare

Imbiancato

Ma ho bisogno

D'inverno di sole

Sbiancato

Di arancio che

Bagna la sera

Su pendii misteriosi

Passerà un vento

D'ottobre colorato

Di me che ho risvolti

D'aprile abbandonati

Di maggio

Sarò tempo

Trascorso magiche

Parole volanti

Freddo di pensieri

E speranza di rose

Cresciute con rabbia

Sbocceranno di neve

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof