Cerca
  • Libereria

TRAIETTORIE IMPREVEDIBILI di Luigi Costantino

> Fuori:

luce spenta, nuvole bianche

Dentro: forza travolgente, rinnovata speranza

Tu: seduta al tavolo, impegnata in una routine che mancava da tempo

Lui: come sempre sta zitto

> Che bello vedere il sorriso di tua figlia: vorresti urlare, stavolta di gioia

Quanto ha sofferto... quanto hai sofferto...

adesso ti godi quella sua leggerezza così nuova, così imprevista

ti chiedi se qualcuno saprà risarcirti di quegli anni persi di quegli anni colmi di problemi e incomunicabilità

cominci a fidarti, forse come non hai fatto mai

ora sai che la vita non ha traiettorie prevedibili: proprio quando non te l'aspetti, ti lascia addosso il profumo della rinascita.

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se muoio adesso c’è una serie di cose non finite c’è una serie di cose che non andavano finite c’è una domanda su cosa sia davvero una cosa finita ma è una domanda che ci sarebbe in ogni caso c’è una

Ma che bella sera stasera amore mio con i tuoi baffi che tagliano il cielo e i capelli che fuggono dalla nuca e mi raccontano canzoni di traverso quelle che la poesia sgattaiola qua e l¢ Ma che bella

È sbagliato pretendere di più sbracciare sempre alla ricerca di quello che non puoi trovare. È sbagliato andare fuori tempo, fuori luogo, fuori tutto. È sbagliato ma io non son capace di percorrere st