Cerca
  • Libereria

TRAIETTORIE IMPREVEDIBILI di Luigi Costantino

> Fuori:

luce spenta, nuvole bianche

Dentro: forza travolgente, rinnovata speranza

Tu: seduta al tavolo, impegnata in una routine che mancava da tempo

Lui: come sempre sta zitto

> Che bello vedere il sorriso di tua figlia: vorresti urlare, stavolta di gioia

Quanto ha sofferto... quanto hai sofferto...

adesso ti godi quella sua leggerezza così nuova, così imprevista

ti chiedi se qualcuno saprà risarcirti di quegli anni persi di quegli anni colmi di problemi e incomunicabilità

cominci a fidarti, forse come non hai fatto mai

ora sai che la vita non ha traiettorie prevedibili: proprio quando non te l'aspetti, ti lascia addosso il profumo della rinascita.

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUL PRATO DELLA GIOIA di Sandra Iai

Quando inclinando il capo mi sorridi e mi scruti con i ruscelli agli angoli degli occhi la mia vita si inonda di luce Sei il colore dei miei giorni la rugiada sui miei petali le ali dei miei pensieri

NUMERI di Alessandro Mazzà

Ena questo (noi prima e pronti) Dva incontro di questo e di questo (noi eravamo qui) Tri nascita del plurale dal duale (noi abbiamo creato e fuso e moltiplicato) Katvar costruzione del quadrato (noi a

STAGIONI di Alessandra Bloise Diana

Nel bisbiglio del sole, lì, seduto, guardando la vita giocare, a domandarsi dove sia andato tutto il resto di essa. Intuizione di fertilità e di esistenza che si trasmette nella normalità della contin