Cerca
  • Libereria

VELI di Sandra Iai

Scusa ma non ho capito

cosa vorresti da me


Vorresti forse che

accendessi il sole

ma lui splende da millenni

senza il mio aiuto


Vorresti che arginassi il mare

ma le sue sponde

lo abbracciano già

senza il mio intervento


La verità è che

ognuno ha il suo sole da accendere

e un mare in tempesta

da arginare


Beh sì hai ragione

sono io che ti ho dato

questo mondo

senza il tuo parere


Non posso plasmarlo

secondo i tuoi desideri


Ma posso sussurrare

al tuo orecchio

la magia che contiene

solo se sai ascoltare


Posso mostrarti

cos'è la libertà

solo se apri gli occhi

e sai guardare


Troppi veli ci separano

mi vedi ogni giorno

di un colore diverso

quello che decidi tu


Non mi resta che aspettare

forse un giorno la realtà

si mostrerà ai tuoi occhi

con tutta la sua luce


Chissà se un giorno

scoprirai chi ero

sentendo l'eco

di una voce lontana


Quel giorno chiamami

sarò lì ad aspettare

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof