Cerca
  • Libereria

VIVERE di Marta Bandi

Forse

Dopo anni di allenamento

Sto ottenendo dei risultati,

Come, dopo anni di fatica e dedizione,

Si ottiene un bell'orto.

Sto imparando a fidarmi

Degli uccelli e del levar del sole,

Di certi meccanismi perfetti,

Dei gatti un po' sfuggenti,

Ma non per dileggio.

Dei vecchi che sorridono

E non fingono più di essere sani

Per ingannare la morte.

Ho imparato a fidarmi

Delle parole

Pronunciate con gli occhi

E accompagnate dai gesti,

Che diventano pioggia o raggi di sole,

E le senti sulla pelle.

Ho imparato a fidarmi

Di ciò che vedo al buio

E sento nel silenzio.

Ho imparato a fidarmi

Della poesia

E dei miracoli

Che avvengono

Basta saperli vedere.

Dell'incantesimo degli attimi.

Forse

Non si impara mai a vivere

Ma ci sto provando.

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono già morto e non nascerò sono appena nato mi lascio e tornerò sono il trascorrere in un punto e non sono quel punto sono l’inutile contare dormo da duecentomila anni e dormo tra duecentomila anni

Sono la parte vera del tuo sogno la fiamma che respira e scalda ogni tuo giorno il punto in cui la cascata s'infrange lo scoglio che riceve la luce che disseta Il buio l'hai sconfitto già in passato e

Che futilità essere contenti. Lo spessore, il valore, le perle dell’anima si manifestano nella sofferenza. Ma non si può sempre soffrire. Bisogna avere il coraggio di essere allegri. L’allegria è prof