7/6/2019

Dio è una Mucca

il Libro del Mondo è il suo Intestino

Noi siamo il Rumine

Ma tutto ‘sto letame?

7/6/2019

Altri pianeti

che scorgono da lontano

galassie

sotterranee

già divenute evento

al di là del loro nome

Passano frammenti come ricordi lontani

che nel mentre ricordavo essere

né appartenere a nessuno

tranne che a te

tornarono forma

da perdere

Per te percorro strade inviolabili

perché su queste verdi calli

le traiettorie del possibile si manifestino

morbide vallate

che già esistevano ma solo ora scorgo

dilettato dal dialogo tra me e la mia natura felice

che finge di ripudiarmi

7/6/2019

Mare di verde

con onde altissime di bellezza

a volte mi sentivo foglia sul ramo

a volte il raggio di sole che lo accarezzava

Siamo boccioli di speranza

crisalidi in attesa

che arrivino le ali

che si aprano al mondo

i nostri morbidi petali

Avulsi i papaveri

nei campi concimati

di regolarità

le corolle

come gonne gitane danzano al vento

della nostra salubre difformità

Siamo parole

polline e nettare

del canto sublime

l'eco del mondo

Abbiamo scritto

una pagina al vento

e l'abbiamo lasciata libera

di raggiungere l'eterno…

7/6/2019

Non ho niente da dire al momento

almeno fino a che

non strappo le parole nascoste sottopelle

quelle parole che servono soltanto

quando diventano respiro

Perché il corpo di un essere umano

è un involucro troppo stretto

per qualunque tipo di universo

e io non sufficientemente pronto

a lasciarlo guidarmi

Ho tanto da imparare

e da capire

e da comprendere

e il coraggio si muove lento

Perlomeno, è un inizio

6/6/2019

Lottare,

lottare per vivere

lottare per sopravvivere

a cosa... a chi...

tanti incontri, di più gli scontri,

vanno ad allungare un tunnel di sconfitte che 

pare interminabile.

Gli ingressi celati,

perfettamente mimetizzati

fra le pieghe della vita,

altrettanto le uscite

quelle non certe.

Occhi che non si sono adattati all'oscurità

e non vedono…

occhi che si sono adattati troppo

e non pretendono…

No!

Vedono e vogliono ma

l'oscurità è stratificata, densa,

liquida... non si riesce a tagliare,

ad ogni passo s'inciampa

senza più misura che riesca ad evitare 

le maglie cangianti di una rete in continua evoluzione.

Passi incerti

gambe malferme

braccia dolenti 

desiderose di sferrare colpi

a quelle pareti,

annaspano nel buio.

Fermati

respira

su la testa

guarda dentro

rialzati

c'è molto da fare:

in Me.

6/6/2019

Affida la tua rabbia 
a un pensiero
affila le parole 
ingaggia in prima fila la battaglia 
che ti rende fiero

Trova un senso cangiante al caos
bloccalo per il tempo che occorre
a lasciare i segni sulla carta
che da lì come pietra
arriverà su crani e menti

Calcia, strappa, sfonda con la penna
ogni cuore che tentenna
stira, scuoti, lancia il tuo spirito
trasformalo in un'antenna
distruggi, ricrea, contamina col verbo
e con l'azione che dietro incalza

Sovverti l'ordine di te stesso
fatti rivoluzione
brucia, risorgi, uccidi, 
aiuta alla vita nuova
tu che riesci a vedere il filo
che lega queste parole

se non tu, 
chi altro può generare
una nobile prole?

6/6/2019

La felicità non ha un suo posto.

Barcolla incerta

tra gli interstizi della vita

e quasi mai segue la linea tracciata.

Fa solchi di contraddizioni, errori e dolori

ed è lì che aspetta.

Perché è una fugace ed ambiziosa farfalla

nata per farsi guardare, nata per farsi appena toccare,

nata per essere quell’attimo di eterno

da conquistare a suon di lacrime e sangue.

Questo, insegnerò ai miei figli.

6/6/2019

Ho delle pietre addossate alla schiena 
che pesano e dolgono 
ma solo se ti ci appoggi con disomogeneità
armonizzate come un manto
mutano in fiori dalle ali rampicanti
che alleggeriscono il passo
ed è tutta fragrante salute,
e quando dormo come sogno? 
Eh... sdraiato!
S'insinuano dagli umori 
come uccelli nel discorso 
come parole sul fischiettio
ricordi niente 
qualcosa astratto 
la mora di spine 
che vorrà dire?

6/6/2019

Raggiante

Volo nel mio canto

E rendo tesoro

L’incanto che incontro 

Coperto di cangianti ricordi

Ricordo

Risveglio in me

I sapori del mio tempo

Guerriero e tempio

Di brillanti verità 

Amo riviverle

E cantarne novità 

Amo vivere

Cantando

Il fiorire delle terre 

Forma e voce del mio amore

6/6/2019

Mi arrendo a ciò che non è
Mi arrendo al tempo
Che non mi permette
Di fare tutto
Perché non c'è il tempo
Per fare tutto
Mi arrendo a non essere come te
Pur avendo
Uguali polmoni fegato pancreas
Gli stessi organi vitali
Solo percorsi di vita diversi.

Non mi arrendo a chi
È contro i muri
Ma nelle viscere conserva
Retaggi di annosi muri

Non mi arrendo a chi
Pianta una bandiera
A destra del cuore

Non mi arrendo a chi
Si è strappato il cuore
Dal petto
Ad al suo posto
Ha messo una pietra

Non mi arrendo a chi
Vi ha costretto
A strapparvi gli occhi bagnati
Ed al loro posto
Ha messo dei cocci
Affinché nessuno
Abbia mai visto nulla.

6/6/2019

L'amore non esiste. La vita la morte nemmeno. Solo connessioni strette, avvinte. Vinte. Ci crediamo vincitori ma siamo terre di conquista. Vinti. Imbrattati. Rovinati.
Venti gelidi attraversano le ossa e ritornano. Venti gli anni attraversano la vita una sola volta.
All in. Una grande slot machine.
Musica e colori. La velina del prestigiatore. Il prestigio rapido e finto che nasconde l'incubo finto e profondo. Finto il fondo doppio e triplo. Finti noi, altri universi sotto i piedi e nella testa.
Siamo solo passaggi di stato, di istanti passati, nostalgia di quel che è stato.
Viviamo nel ricordo di chi rimane, ma non rimane vivo nessuno, nemmeno il ricordo.
Decapitato osservo la mia testa rotolare.
Capita anche questo da queste parti. 

6/6/2019

Questa è la canzone dell'amicizia

quella vera, quella che resiste

quella che combatte, quella che rispetta

questi versi sono dedicati

a chi ha il coraggio di essere bello,

bello fino in fondo

dedico questi versi a chi non tradisce

a chi non delude

a chi se sbaglia, lo ammette

queste parole sono gettate in faccia

a chi conosce solo la parola convenienza

a chi non ha capito che l'amicizia, se la sai coltivare

è un giardino sempre verde

è un sole sempre caldo

è un sostegno, è un conforto

è un'arma in più per impedire

il fluire di lacrime antiche

queste sono parole che parlano di amicizia

e tu che leggi fino in fondo

tu che mi leggi fino all'ultima riga

sì, proprio tu

tu che mi comprendi, tu che hai voglia

di andare oltre l'apparenza

tu puoi dirti davvero

mio Amico.

6/6/2019

La notte deve andare:
festa chiusa,
Il cielo è tutto un
Salutare, un congedarsi,
Frenetico via vai...
Arriva il domani!
C'è una stella che
Non se ne vuole andare
Ha ragione ha pagato ,
La luna mezza ubriaca 
Viene spinta via
Di peso e
Dai che c'è da sistemare,
Orione tira via
L'ultima striscia di
Comete, e
Si rivesta Venere 
Che Apollo incombe
Col giorno sottobraccio!
Tutto zoppica verso
L'uscita, forzosi ciao, 
Il domani sta arrivando è
Questione di minuti.
La notte ha una canzone 
Cantata da nessuno, 
teatrino di ricambi,
gioco di poltrone per
Sembrare un cielo
Sempre fermo:
Gattopardo costellato.
Pericoloso il domani, va
Raggirato e poi
Dovrà mettersi in fila
Come tutti gli altri,
Il favore di sorgere e
Comunque il dovere 
di tramontare.
L'alba è una questione
Politica, mera astrologia,
Opinione, un ufficio
Di collocamento mentre
Il futuro continua a dormire,
Il passato a votare,
Il presente a mangiare
Più o meno.
Intanto è ancora notte:
Tutto un finto salutare e
Sistemare,
È così c...

6/6/2019

Ogni poeta dona

a questo momento

una parola

ogni parola dona

un poeta

a questo poeta

ogni parola in ogni foglio significa

io parola

ho scelto questa parola me

e questo poeta per dirla

ogni poeta ogni momento significa

io poeta

ho scelto di scartare qui

tutte le altre parole

adesso allarghiamo il fuoco

6/6/2019

Vorrei essere una lacrima

per vivere nei tuoi occhi

e non dover vedere

questi orrendi mostri

Vorrei annusare il mondo

con la mente immersa

nei tuoi pensieri

così da poter dimenticare

ciò che è stato ieri

Vorrei essere sempre

ubriaca dei tuoi sorrisi

per far scorrere nelle mie vene

l'allegria che accende il tuo viso

Vorrei essere sempre

dentro le tue parole

per diventare una poesia

indimenticabile per te

Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

© 2017 Libereria